SIEMAN/EASTSIDE Bloody Side

Bloody Side: altra collaborazione importante per la cantina/birrificio dei Colli Berici. Disponibile per l’acquisto questa wild ale con ciliegie.

Bloody Side è il nome della nuova birra in collaborazione per il birrificio vicentino Sieman, dopo la Ritual Blend di un anno fa. Anche stavolta i tre fratelli Filippini (le sei mani del brand) coinvolgono un birrificio laziale: EastSide Brewing di Latina.

Com’è fatta la birra

La ricetta è abbastanza semplice: un blend di birre messe a fermentare in legno per un anno con i lieviti autoctoni delle cantine Sieman. Successivamente la birra è stata trasferita per tre mesi in acciaio con 350kg di visciole Setina, raccolte nella zona dei monti Lepini, nell’area di origine di Eastside. Al termine della macerazione la birra è infustata/imbottigliata per un ulteriore periodo di rifermentazione di altri tre mesi. Totale un anno e mezzo per una birra che ricorda vagamente le kriek belghe. Ovviamente di semplice non c’è molto. La ricerca dell’equilibrio tra acidità, ossidazioni, tannini e conferimenti delle visciole è un delicato gioco di prestigio.

Sieman / East Side Bloody Side

La prima somiglianza con lo stile belga è sicuramente la lavorazione iniziale della birra. Il microclima dei Colli Berici non è quello del Pajottenland, ma l’evoluzione dei lieviti autoctoni rende ugualmente molto interessanti tutte le birre Sieman. Ed anche i vini Sieman, perchè l’azienda è anche una cantina vinicola in naturale. Altra similitudine è la tipologia delle amarene dei monti Lepini, che ricordano le Griottes di Schaerbeek (o Schaerbeek Krieken) utilizzate nella preparazione delle birre Kriek.

Scheda SIEMAN/EAST SIDE Bloody Side

Produttore

Nazione

Stile birra

Colore

Grado alcolico

Anno commercializzazione

SIEMAN / EAST SIDE

Italia

Wild Ale / Fruit beer

Rosso rubino

6,3%

2021

Latest posts by Fabio Venditti (see all)